Itinerari Paesaggistici

Gli amanti del Trekking e dell’ Hiking avranno la fantastica occasione di partecipare ad una serie di escursioni tra i luoghi più incantevoli ed incontaminati della Penisola Sorrentina.

PUNTA DELLA CAMPANELLA: UNA TERRAZZA SU CAPRI

Un selciato ultra millenario, un sassoso crinale, una scalèa devozionale: ecco i lati obbligati per legare i vertici di questo imperdibile triangolo escursionistico.
Passare di punta in cima, dal promontorio della Campanella al monte San Costanzo, può rievocare mitiche fondazioni ed antichi pellegrinaggi, o realizzare come le colture dell’uomo e la vegetazione spontanea restituiscano, ancora, un paesaggio d’altri tempi: attraverso vigneti benedettini, olivi di Minerva e barbe di Giove.

Partenza e ritorno a Termini, frazione di Massa Lubrense, per il circuito ad anello più panoramico sull’isola di Capri.

Trasferimenti a carico dei partecipanti; si consigliano mezzi di trasporto pubblici (bus SITA).

Termini (m 325 s.l.m.) > Punta Campanella (m 50 s.l.m.) > Reazzale (m 100 s.l.m.) > monte S.Costanzo (m 485 s.l.m.) [eventuale sosta pranzo] > Termini. Percorrenza di ca. 7 km; disl. max + 450 mt.

FAITO: LA MONTAGNA SUL MARE

Nei boschi del Faito, così detto per le estese faggete, passano tutti i sentieri possibili sul gigante dei monti Lattàri; un primato che non è solo nella quota alpestre, ma nel variare e nel succedersi degli ambienti naturali.

È la “montagna sul mare”, anzi sui golfi (di Napoli e Salerno): un autentico scrigno di biodiversità tutelato dal Parco regionale dei monti Lattàri. Oltre il manto arboreo, è l’impagabile calata a S. Maria del Castello, aerea borgata fra la mondana Positano e l’operosa Vico Equense.

Partenza e ritorno a Castellammare di Stabia, o in altre cittadine della Penisola sorrentina servite dalla linea Circumvesuviana, alla scoperta del massiccio maggiore dei monti Lattari. Per il trekking più lungo, ritorno a Vico Equense da S. M. del Castello con mezzi pubblici (EAVBUS).

IL SENTIERO DEGLI DEI: SORVOLANDO LA COSTA DI AMALFI

Tra gli itinerari ‘alti’ della costa d’Amalfi quello che muove da Agerola alla volta di Positano è di gran lunga il più celebre. La ragione di questa notorietà, riconosciuta in tutto il mondo, è nel continuo saliscendi che, sfiorando vertiginose pareti carsiche o funambolici coltivi a terrazze, sembra puntare all’ultima parte di questo territorio, Punta della Campanella, all’apparenza unita all’isola di Capri. Nel progressivo belvedere a ponente appaiono poi arcipelaghi sireniani e sagome volteggianti, tanto da spiegare, sui colori della macchia mediterranea, il nostro “Sentiero degli Dei”.

partenza e ritorno a Nocelle, frazione di Positano, per il trekking più gettonato della costa d’Amalfi.

specifiche: Nocelle (m 440 s.l.m.) > Colle Serra (m 580 s.l.m.) > Li Cannati (m 525 s.l.m.) [eventuale sostapranzo] > Nocelle.

Percorrenza di ca. 7,5 km; dislivello massimo + 150 mt.

varianti:
A) + 3 km con discesa e risalita dal Convento di S. Domenico (m 400 s.l.m.)
B) + 4 km con andata e ritorno da Bomerano (m 633 s.l.m.)
C) + 3,5 km per arrivo a Positano via Montepertuso (m 352 s.l.m.)

IERANTO: LA “BAIA DELLE SIRENE”

A) Secondo una scrittrice napoletana «Ieranto viene ultima. A Ieranto finisce il mondo»; tanto per partecipare una suggestione letteraria, lì pensata in Tempo di cicale. A proposito, si dice che tante voci assieme, umane ed animali, facciano un luogo del cuore: appare così la Baia dal crinale di monte S. Costanzo, osservatorio privilegiato su quello specchio di mare policromo. E poi viene il canto di mitiche creature alate, che volle sedurre eroi greci e poeti latini; e ancora seduce qui, fra Iéranto e l’Ateneo lubrense.
B) In mezzo ad un paese costiero, vagamente amalfitano, e ad una coppa di mare, levata su Capri, è il sentiero di Iéranto. Che muove dal pittoresco caseggiato di Nerano per accordarsi, passo su passo, alle voci di un paesaggio mitico e letterario, vivo e popolare. Un vasto orizzonte, dunque, legherà in uno gli isolotti delle Sirene (odierni Li Galli) e lo scoglio crestato (poi a Tre Pizzi): icone rocciose e santuari ornitologici, oggi come ai tempi di Ulisse.
partenza e ritorno a Nerano, frazione di Massa Lubrense, per un’escursione terrestre, od anche marina, alla “Baia delle Sirene”.

Nerano (m 168 s.l.m.) > Sprito (m 185 s.l.m.) > Montalto (m 110 s.l.m.) > ex cava di Iéranto (m 18 s.l.m.) > spiaggia piccola (m 0 s.l.m.).
Percorrenza a/r di ca. 5 km; disl. max + 185mt.

IL CAPO DI SORRENTO: UN BELVEDERE LUNGO 2000 ANNI

Le evidenze archeologiche di un’epoca gloriosa, più volte millenaria, salutano accompagnano e accolgono gli escursionisti dal cuore di Sorrento all’omonimo Capo. Nel montare e discendere colline fruttifere, così (agro)dolci tra Priora e Massa Lubrense, arriva la scoperta dell’umile gesto contadino e del sontuoso monumento costiero. Infine, oltre i giardini murati, tra le ginestre ruderali, è il “set” naturale inaugurato da un anonimo possidente romano, intitolato poi alla regina Giovanna, quindi consacrato da Sofia Loren e Vittorio De Sica in Pane, Amore e…

Partenza e ritorno a Sorrento per una visita guidata intorno al complesso archeologico del Capo di
Sorrento.
Si segnalano, sulla rotabile soprastante, la disponibilità di mezzi di trasporto pubblici e di un ampio parcheggio a pagamento.

Sorrento (m 50 s.l.m.) > Capodimonte (m 100 s.l.m.) > Pantano (m 150 s.l.m.) > Li Simoni (m 180 s.l.m.) > Capo di Sorrento (m 95 s.l.m.) > “Bagni della Regina Giovanna” (m 0 s.l.m.) > Capo di Sorrento. Percorrenza di 6 km; disl. max + 130 mt.

variante: + 3 km con ritorno a Sorrento (tot. ca. 9 km); disl. max + 150 mt.

Partenza dall’ Albergo

Prezzi:

  • Da 1 a 4 persone € 130
  • Da 4 persone in poi / € 20 per ogni persona in più

Per contattarci e/o ricevere maggiori informazioni ti preghiamo di compilare il seguente modulo.

In alternativa, se preferisci, puoi inviare una e-mail all’indirizzo: info@hotelantichemura.com oppure telefonare al seguente numero: +39 081 807 35 23

Tutti i campi con l'asterisco (*) sono obbligatori.

  • Le informazioni personali che vengono richieste sono necessarie per la gestione della richiesta. Tutti i dati personali vengono trattati con la massima riservatezza. Leggi la nostra Privacy policy.

Eventi Sorrento

Festa di Sant’Anna 2019

Il 26 luglio ricorre la Festa di Sant’Anna e, come ogni anno, Marina Grande è animata da processioni e fuochi in mare. Numerosi visitatori accorrono per vivere da vicino una delle feste più importanti di Sorrento, in cui si mescolano sacro e profano, religione e tradizioni locali. I festeggiamenti cominciano già da martedì 17 luglio con la […]


Zaniah srl - Consulenza Web